Un background tecnologico importante


dBBurn nasce dal grande background tecnologico ESB per offrirvi prodotti senza compromessi, dedicati al mondo delle competizioni e soprattutto SPL.
Una completa linea di Subwoofer per andare incontro ad ogni tipo di esigenza di installazione. La grande esperienza maturata dalla ESB nella costruzione di altoparlanti “senza compromessi” ha permesso l’utilizzo dei migliori materiali e delle migliori tecnologie disponibili, per costruire subwoofer in grado di erogare enormi quantità di Watt, mantenendo il controllo e la rigidità necessari per ottenere elevati livelli di pressione sonora.


Principali caratteristiche costruttive


Cono a tre strati in fibra di vetro

Il cono è composto da tre strati di fibra di vetro accoppiati tra loro ad alta pressione, questo assicura una altissima rigidità ed un peso contenuto, che si traducono in altissimi livelli di SPL anche con basse potenze. Il tutto per un basso molto profondo ma al tempo stesso veloce e di altissimo impatto dinamico.

Sospensione in gomma

La sospensione con un disegno ad onda molto profonda assicura una lunga escursione lineare, ideale per ottenere alti livelli di SPL. Il profilo della sospensione assicura un movimento lineare e regolare a tutti i livelli di potenza, garantendo una riproduzione sempre dettagliata.

Magnete sovradimensionato

Il magnete sovradimensionato, con pesi complessivi di oltre 5,5 Kg (!) assicura la tremenda forza magnetica necessaria per contenere la grande potenza accettata da questi altoparlanti.

Bobina mobile

La bobina mobile usa un diametro studiato per ottenere un perfetto bilanciamento tra lunghezza dell'avvolgimento e il suo diametro: in questo modo siamo riusciti ad ottenere alte pressioni SPL nelle reali condizioni di utlizzo, cioè in auto, e non solo sulla carta. Il grande diametro, inoltre, assicura un perfetto smaltimento termico e la possibilità di gestire alte potenze continue.

Cestello ad alta rigidità

La forma del cestello è studiata per garantire un’altissima rigidità strutturale ed un passaggio libero del flusso d’aria generato dalla parte posteriore del cono. In questo modo vengono annullate completamente le contropressioni di ritorno, a tutto vantaggio della fluidità del movimento e con totale assenza di distorsioni.